Stop coming to my house

Facebook & Google: la tassa invisibile

In Facebook, Google on 6 febbraio 2012 at 17:10

Derek Thompson, The Atlantic, Stati Uniti

Facebook è ultraredditizio perché, esattamente come Google, fa fare agli utenti il lavoro più prezioso.

Dopo l’offerta pubblica di acquisto di Facebook, che secondo gli esperti assegnerà alla società un valore di almeno 75 miliardi di dollari, la giornalista Rebecca J. Rosen dell’Atlantic ha deciso di confrontare il rapporto tra il numero dei dipendenti e il valore di mercato di alcune grandi aziende di tecnologia.

Facebook vince alla grande. Con poco più di tremila dipendenti, il suo “valore per dipendente” supera ampiamente quello delle aziende più importanti, comprese la Apple (60.400 dipendenti) e Google (32.400 dipendenti). Le aziende di tecnologia hanno imparato a produrre di più usando sempre meno lavoratori. Questa può essere una rivoluzione positiva dal punto di vista della produttività o negativa dal punto di vista dell’occupazione, oppure può essere entrambe le cose.

Cinquant’anni fa, le quattro maggiori aziende statunitensi davano lavoro a 430mila persone e avevano un valore di borsa di 180 miliardi di dollari. Niente male. Ma nel 2010, le quattro maggiori aziende statunitensi davano lavoro a un quarto del personale e in borsa valevano il doppio. L’informatica sta mangiando il mondo e anche molti posti di lavoro.

La tabella di Rebecca J. Rosen dice anche un’altra cosa: queste enormi aziende di tecnologia sono tutte molto importanti, ma sono anche profondamente diverse. La Apple guadagna soprattutto con l’hardware. Amazon con la vendita al dettaglio. Facebook, invece, esattamente come Google deve il 90 per cento dei suoi profitti alla pubblicità.

Prima di Facebook, la Apple è stata la regina indiscussa nello spremere profitto dai suoi dipendenti. In parte perché molti di loro sono dei geni creativi che hanno realizzato prodotti di grande valore. In parte perché vende i suoi prodotti a un prezzo altissimo ma spende poco sulla spedizione e l’assemblaggio.

Il modello economico di Facebook è ancora più semplice: riuscire ad avere il maggior numero di utenti attivi, raccogliere informazioni che li riguardano e mostrargli annunci su cui probabilmente cliccheranno. Come dice Matt Yglesias di Slate, Facebook “ha costruito il mezzo più straordinario per la creazione di plusvalore che il mondo abbia mai conosciuto”.

Da questo punto di vista, il bacino del suo personale non si limita a tremila dipendenti, ma si estende agli 835 milioni di utenti che producono informazioni redditizie per gli inserzionisti, e quindi redditizie per Facebook (vedi il grafico dall’Economist).

Quando cerchiamo qualcosa su Google contribuiamo a migliorare l’algoritmo del motore di ricerca e a vendere annunci. Allo stesso modo i nostri dati su Facebook sono usati per arricchire il sito e vendere annunci. Più che un’azienda, Facebook sembra una nazione. I soldi delle nazioni provengono dalle tasse che pagano i cittadini. Noi non paghiamo una tassa per usare Facebook, ma se riflettiamo sul suo modello economico (permettere al social network di guadagnare usando le nostre informazioni) non è difficile vedere che paghiamo una specie di tassa invisibile per usare il sito.

La rivoluzione della produttività nell’economia degli Stati Uniti è uno dei miei argomenti preferiti, ma l’attenzione sull’offerta pubblica di acquisto di Facebook fa capire che nell’industria tecnologica la produzione segue tipologie molto diverse. L’efficienza di Facebook (dal punto di vista del rapporto tra il valore di mercato e il numero di impiegati) non ha niente a che vedere con quella della Apple. Facebook è ultraredditizio perché, come Google, il suo modello economico trasforma gli utenti in lavoratori.

Traduzione di Caterina Benincasa.

Fonte: Internazionale.it

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: