Stop coming to my house

Facebook: nuovo profilo e social app. Ecco le novità [VIDEO]

In Facebook on 23 settembre 2011 at 14:00

Grandi novità al F8, la conferenza dei developer di Facebook. A parte la notizia che Facebook ha più utenti e più engagement che mai (800 milioni di iscritti e 500 milioni di visite al giorno), la novità più significativa è sicuramente rappresentata dalle modifiche al profilo che sa praticamente stravolto. Vediamo come.

La pagina profilo cambia radicalmente, per ” darvi la possibilità di esprimere meglio voi stessi“. Potrete ascoltare la musica su Facebook grazie a Spotify: tutti i vostri amici vedranno che canzone avete nelle orecchie e potranno ascoltarla in tempo reale a loro volta. Uguale per film, telefilm, giochi e notizie. Non si uscirà più dal social network: tutte queste azioni si faranno direttamente dall’ interno. Il like andrà probabilmente in soffitta, soppiantanto dalle nuove azioni: leggere, guardare e ascoltare. Zuckerberg ha spiegato la rivoluzione con una frase semplice, ma efficace: “ You don’t have to like a book, you can just read a book”.

Il vostro profilo sarà più o meno così:

L’homepage potrebbe diventare leggermente più caotica a causa di quello che Facebook chiama ticker, un pannello a destra del solito feed che dovrebbe aiutare l’utente a trovare più velocemente i nuovi contenuti condivisi dagli amici. E veniamo al capitolo condivisione: Zuckerberg ha parlato delle nuove app lifestyle, che dovrebbero ricevere una bella spinta (le aziende ringraziano). Le nuove app create potranno creare – secondo Facebook – una serendipity in tempo reale. Tutto diventa più social. Tu corri con Nike Plus? Ai tuoi amici compare dove stai correndo, come te la stai cavando e a fine giro comparirà una mappa con tutto il tuo percorso ad abbellire il tuo nuovo profilo. La stessa cosa se stai usando un’app di cucina, metti caso che il tuo migliore amico abbia bisogno di un spunto creativo per preparare la cena. Il claim è ” Your Apps now with your friends” e qui potete vedere il video che spiega esattamente di che stiamo scrivendo.

La timeline

Vale a dire un flusso di informazioni, scandite anno per anno, riguardo la tua vita a partire dal momento in cui sei nato. Informazioni che comprendono status update, foto, app e (questa è davvero bella!) i posti che hai visitato. Cosicché se ti va di rivedere le foto o leggere i tuoi stati di due anni fa, non dovrai metterti lì per due ore a cliccare su “post precedenti”.

Inoltre, potrai decidere tu cosa lasciare nella timeline in modo tale che chi visualizza il profilo potrà vedere le foto che ti caratterizzano di più e non, ad esempio, la solita cartolina di Natale in cui siete stati taggati in 30.

Il video che state per vedere renderà le cose molto più chiare:


Dove vanno le informazioni meno importanti?

Vanno dritte nel ticker, non spariscono. E potete aggiungerle alla timeline quando volete.

Nuove app per condividere le tue esperienze

Facebook aggiungerà delle nuove app, che potranno essere aggiunte nella timeline, per comunicare in modo più efficace cosa stai facendo e vedere cosa stanno facendo gli altri. Ad esempio, potrei scoprire che la mia amica Carmen sta guardando l’ultimo episodio di How I met Your Mother e quindi correre a vederlo anch’io.


La novità che farà forse storcere il naso a qualcuno è che una volta che avrai autorizzato un’app, quest’ultima potrà postare sul tuo profilo in ogni momento senza chiedere ulteriori permessi.

Il rischio c’è, e si chiama spam. Su Twitter qualcuno ha ironizzato così. Ma Zuckerberg ha pensato anche a questo, annunciando l’esistenza di un Graph Rank che ci mostrerà in alto nel feed solo quello che è più in linea con i nostri interessi. Per quanto riguarda le tempistiche, dal palco Zuckerberg ha detto che per la timeline il beta inizia ora. Le integrazioni di musica, tv e film partono da ora, ma bisognerà capire se il mercato italiano è contemplato negli accordi fra Facebook, Spotify, Netflix e partners vari oppure no.

Nell’articolo precedente potete leggere il liveblogging completo realizzato durante l’F8.

Fonti: Ninjamarketing, Wired.it

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: