Stop coming to my house

Facebook: le novità in arrivo

In Facebook on 22 settembre 2011 at 12:00

Bottoni per condividere news, video e musica su piattaforme esterne. Questo, secondo le indiscrezioni, ciò che verrà annunciato oggi alla f8 conference di San Francisco.

Facebook si rifa il look, di nuovo. Giovedì 22 settembre, durante l’annuale conferenza f8 che si terrà a San Francisco presso l’omonimo Design Center, il popolare social network presenterà le sue nuove idee per rivoluzionare il web. O meglio, per socializzarlo ancora di più. Secondo indiscrezioni, infatti, Mark Zuckerberg starebbe lavorando a un progetto ambizioso: trasformare il suo social network da un ambiente autoreferenziale, che vive principalmente di ciò che circola al suo interno, in un ibrido di fonti, risorse, opportunità provenienti da tutto il mondo della Rete. Non per nulla, il nuovo motto di Facebook sarà “ Leggi. Guarda. Ascolta.”.

Questo slogan si trasformerà presto in qualcosa di concreto, cioè in veri e propri bottoni che andranno a far compagnia all’ormai celebre Like. E si mormora che presto potrebbe arrivare anche l’opzione Want, una sorta di interruttore commerciale per orientare il marketing del social network. Ma cosa ha in mente di preciso Zuckerberg? Una serie di accordi con media companies per premettere ai propri utenti di approfittare di contenuti informativi, video e musicali esterni. Questo vuol dire che sul profilo di ognuno comincerà ad apparire qualsiasi cosa stia facendo al di fuori del social network, permettendo agli amici curiosi di seguirlo in questa avventura oltre i confini di Facebook. Ed è qui che entrano in gioco i bottoni: Leggi direzionerà gli utenti verso siti aggregatori di notizie come Yahoo, Guarda e Ascolta permetteranno loro di condividere film, programmi tv e musica su piattaforme video e musicali esterne.

Ciò significa davvero aumentare i suoi strumenti di condivisione di dieci volteha commentato su All Things D.com una persona informata del progetto: “ Facebook ha sempre parlato di socializzare Internet e questa è decisamente la mossa più importante per riuscirci”. Il fronte musicale è decisamente quello più interessante, e su cui circolano più notizie. Tra le dieci piattaforme di musica digitale cloud-based che potrebbero stringere accordi con Facebook ci sono Spotify e Rhapsody, assieme ai minori Rdio, MOG e la francese Deezer. Se gli accordi andassero in porto, potrebbe essere una benedizione per queste compagnie (almeno per alcune), che mandano in streaming milioni di canzoni ma non sono riuscite ad accaparrarsi molti utenti paganti.

Fonte: Martina Saporiti su Wired.it

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: