Stop coming to my house

Cosa pensano gli italiani dell’email marketing?

In E-mail, Lavoro, Statistiche on 25 luglio 2011 at 13:00

email marketing

Per scoprirlo basta leggere Email Marketing Trends 2011.The User Experience Report, la ricerca realizzata da Nielsen per conto di MagNews, uno dei maggiori player dell’email marketing in Italia. Ne esce un risultato assolutamente stimolante per tutto il comparto del digital direct marketing: gli Italiani leggono molto la posta elettronica, con una media di 2,6 caselle di posta per utente che vengono controllate costantemente a tutte le ore. Il 74% degli intervistati pensa che oggi l’email sia uno strumento indispensabile per la vita quotidiana considerandola un mezzo sicuro. Non solo. Il 52% degli utenti intervistati afferma che è disponibile a comunicare in rete i propri dati, a fronte di email più vicine ai propri interessi.

Secondo la ricerca, scaricabile dal sito www.magnews.it, la profilazione non sarebbe dunque un problema, nonostante gli allarmismi degli ultimi tempi. A fronte di quanto emerso, quello che veramente chiedono le persone è maggiore attenzione e rispetto, essendo sensibili soprattutto all’eccessiva frequenza. Il mittente rappresenta il motivo centrale per cui si sceglie di aprire o non aprire un’email (61% dei rispondenti) e questo indica ancora una volta l’importanza della reputazione e della pertinenza. Gli Italiani sembrano dire alle Aziende: mandatemi pure delle email, purché siano interessanti. Un atteggiamento chiaro che denota massima serenità e famigliarità con il canale, ma che indica una strada decisiva, l’email marketing può diventare un asset strategico solo se gestito in modo professionale.

 

Quali sono gli argomenti preferiti? Sicuramente le newsletter di viaggi e l’aggiornamento professionale, ma dall’analisi emerge anche un ampio spazio per il mondo della gastronomia e delle ricette, un mercato che per gli utenti non è affatto saturo di proposte. Anzi, molti di loro dichiarano di voler ricevere più email/newsletter su questo tema.

Un altro punto evidente della ricerca condotta per MagNews, è la preferenza dell’email ad altri canali di comunicazione di tipo più tradizionale e non. Come si evince dalla chart, in tutti i casi ventilati, l’utente dichiara di preferire l’email come punto di contatto commerciale con le Aziende, superando in preferenza la posta cartacea, il telefono e anche i social network. In particolare, una preferenza di digitalizzazione va al mondo bancario e finanziario, dove email e sms hanno una netta prevalenza, mentre l’unico spazio in cui il cartaceo tiene un po’ di più è la GDO.

Infine, qualche dato interessante sul piano del mobile. Il 29% degli utenti dichiara di utilizzare device come ipad e smartphone per la lettura della posta elettronica e l’82% di questi dichiara di scaricare immagini sul cellulare. La necessità quindi di realizzare nuove versioni delle newsletter per mobile, curandone una apposita grafica sembra confermata. Da notare come in generale la leggerezza delle email, la facilità nello scaricare i dati, la brevità dei testi, siano requisiti ritenuti fondamentali in una email commerciale/newsletter. Un altro invito da parte dell’utenza nei confronti delle Aziende ad adottare maggiormente le Best Practice.

 

La ricerca realizzata per MagNews individua, infine, alcuni cluster significativi rispetto all’utilizzo della posta elettronica suddividendoli in Evoluti, Follower, Pragmatici e Indifferenti. Qui di seguito i profili:

Evoluti: il 6% degli intervistati appartiene a questo profilo. Si tratta di persone con un utilizzo molto forte della posta elettronica, tanto che di media ricevono 130 messaggi, e passano 4 ore al giorno sulla posta elettronica, controllandola anche in orario di lavoro preferibilmente sul cellulare. Per loro l’email è uno strumento fondamentale e per questo sono molto selettivi, anche nell’aspetto grafico delle newsletter. Si tratta soprattutto di uomini laureati con un’età media di 37 anni. (Area Nielsen 4)

Follower È il 26% degli intervistati. Sono per lo più uomini diplomati di circa 34 anni di età. Usano internet in modo intenso, ma ricevono molte meno email, circa 30 al giorno. Anche loro controllano la casella continuamente ma per minor tempo, circa un’ora la giorno. (Area Nielsen 4)

Pragmatici: Il 48%, la maggioranza. Usano la posta elettronica per circa un’ora la giorno, la trovano comoda e pratica. Sono in prevalenza donne con una media di 38 anni di età su internet leggono soprattutto notizie e fanno operazioni di internet banking. (Area Nielsen 1+2)

Indifferenti: il 20% degli intervistati legge l’email dal PC, ma non ha un’opinione in merito. Tiepidi nel rispondere a qualunque affermazione, in generale la utilizzano per meno tempo e ricevono poche newsletter (mediamente 4). Uomini e donne, con poco interesse per internet in generale. (Area Nielsen 1+2)

Il campione utilizzato nella ricerca (pari a 1003 utenti) riflette per sesso, fasce d’età e frequenza di connessione alla rete la popolazione Internet italiana, superiore ai 18 anni di età (25.871.000 di utenti attivi nel mese di marzo secondo Audiweb).

Fonte: Nielsen Featured Insights

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: